HomeNews

News

Si è svolto sabato 17 luglio ad Ales il primo evento pubblico di presentazione del progettoUna Storia diversa: promuovere la cultura del volontariato attraverso lo studio delle sottoculture popolari e giovanili”, promosso dall’Associazione culturale Casa natale Antonio Gramsci Ales ODV e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali attraverso un bando a cura della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato dell’Igiene e Sanità e Assistenza sociale. La manifestazione, che ha avuto come focus l’Archivio Partecipato delle Sottoculture Popolari, è stata anche l’occasione per un confronto tra musicisti, operatori culturali, appassionati e semplici curiosi, sulle produzioni indipendenti in Sardegna e nel resto d’Italia nel periodo oggetto della raccolta. A coordinare i lavori è stato Giuseppe Pionca, produttore discografico sardo e animatore culturale. Parteciperà la storica Alessia Masini, responsabile scientifica del progetto e autrice del libro Siamo nati da soli. Punk, rock e politica in Italia e in Gran Bretagna (1977-1984) edito da Pacini. L’appuntamento si è tenuto presso il cortile della Casa natale di Antonio Gramsci. L’evento è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Ales, in collaborazione con l’agenzia creativa Altrove.
L’Archivio Partecipato delle Sottoculture Popolari è una collezione in progress di dischi, testi, fanzine, giornali, riviste, manifesti, arti grafiche, fumetti, dagli anni ’60 del novecento fino ai giorni nostri. È stato ideato e realizzato dai volontari dell’Associazione culturale Casa Natale Antonio Gramsci ODV e, oltre a questo sito, ha una sede fisica sita in uno stabile fronte Casa Gramsci in Corso Cattedrale ad Ales.